Streeteat

Scarica l'App per la migliore esperienza su mobile!

23 ottobre 2017

Street food, street good

Abbiamo donato 500 pasti ai City Angels

Vi siete mai chiesti che fine fa il cibo invenduto dei ristoranti, dei supermercati e, perché no, anche dei food truck?

Da oggi possiamo darvi una risposta almeno per quanto riguarda quest’ultima domanda.
Streeteat ha infatti dato il via ad un circolo virtuoso al termine del suo ultimo servizio di catering in collaborazione con la Onlus City Angels.
 In questa nostra prima esperienza, conclusasi nei giorni scorsi a Rimini, abbiamo donato all’associazione di charity 500 pasti da distribuire ai meno fortunati, al termine di un nostro servizio catering in occasione di un evento per professionisti della medicina presso il Palacongressi di Rimini.

Accade anche ai migliori di non riuscire a calcolare con precisione esatta il quantitativo di materie prime, ingredienti e pasti completi necessari e lo spreco è sicuramente uno dei rischi concreti più frequenti per il settore del food & beverage. Incluso lo street food.

Per questo ci siamo guardati intorno ed abbiamo subito trovato nei City Angels la risposta che cercavamo per ovviare ad una problematica sia economica che morale.
“Non si butta via niente”, “sprecare il cibo è peccato”, “pensa ai bambini poveri” dicevano le mamme e le nonne quando facevamo i capricci per finire quello che avevamo nel piatto. E noi di Streeteat, memori di questi insegnamenti, abbiamo appunto pensato ai meno fortunati, mettendo da parte quanto avanzato dal servizio dei nostri cinque truck e consegnandolo nelle solerti mani dei City Angels locali.

I truck che hanno partecipato con noi a questa esperienza sono stati: Dal Parmigiano, Il Furgoncino, Frish e Cinemadivino che, dopo aver lavorato e servito migliaia di pasti ai partecipanti al convegno, si sono impegnati con Streeteat e i City Angels per regalare pasti caldi a chi più ne aveva bisogno.

Un’esperienza davvero bella che consigliamo a tutti quanti lavorano nel nostro settore e che speriamo sia solo la prima di una lunga serie.

E' proprio vero che fare bene fa bene ed essere buoni non è mai stato così buono: street food è street good.